Le animazioni interattive di Smart e Volkswagen: la nuova frontiera dell’advertising su social network

Il bello dei social network è che permettono ai brand di giocare con la creatività. Accade così che su Facebook e Twitter compaiano i primi advertising animati… dall’utente!

Tutto è partito dal profilo Twitter di Smart Argentina – il brand di mini-automobili di proprietà Mercedes – sul quale è comparsa qualche settimana fa la prima pubblicità animata nella storia del social network del microblogging.

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Social Media & Web 2.0 | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

La doccia gigante di Sprite

Qui in Italia la stagione estiva 2012 è alle porte, ma c’è un posto dove l’hanno appena vissuta: il Brasile.
Come abbiamo già visto nei precedenti post, è un Paese molto prolifico per l’unconventional marketing e anche stavolta mi trovo a parlare di una divertente campagna ambient svoltasi proprio lì, che ci fa pregustare il sapore dell’estate.

Continua a leggere

Pubblicato in Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

I want to be a Mini: le automobili tristi

Ancora San Paolo in Brasile, stavolta siamo in una delle vie più trendy della città, dove molti top brand hanno aperto il loro flagship store. Un posto dove giornalmente passano migliaia di persone per lo shopping di classe, alla ricerca dell’acquisto di tendenza.

Il target ideale per un brand dal posizionamento medio-alto sul mercato automotive come Mini, composto di molti suoi potenziali clienti. Ma come fare per emergere in un luogo dove altri big brand regnano incontrastati e dove lo street advertising è severamente vietato?

Continua a leggere

Pubblicato in Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

The Waiting Ticket: un’attesa decisamente spropositata

Quante volte abbiamo preso il numeretto per il banco dei salumi al supermercato? O per la fila alla posta? E magari abbiamo anche imprecato perchè secondo noi avevamo troppe persone davanti. Ovvero 10, 20, 30… ma se invece ce ne fossero molte, ma molte di più, nell’ordine delle migliaia?

L’attesa in coda può essere enormemente più lunga, come ad esempio quella per ricevere un trapianto di organi.

Continua a leggere

Pubblicato in Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Instagram + lotta al tumore al seno = Boobstagram

Come abbiamo visto più volte, i social media spesso rappresentano la cassa di risonanza perfetta per trasmettere un messaggio, in maniera semplice, virale e low cost.
Accade così che anche uno degli ultimi arrivati, ovvero Instagram – il social fotografico che in questi giorni è sulla bocca di tutti per la sua clamorosa acquisizione da parte di Facebook, alla “modica” cifra di 1 miliardo di dollari – venga utilizzato per diffondere un messaggio molto importante.

Continua a leggere

Pubblicato in Social Media & Web 2.0 | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Premete il Drama Button per aggiungere un po’ di azione

Stanchi della solita routine? Annoiati dal ripetersi degli stessi avvenimenti ogni santo giorno? Affranti per la mancanza di azione e di emozioni forti nella vostra vita? Se a queste domande, la vostra risposta è “Sì”, forse il Drama Button vi sarebbe utile.

Continua a leggere

Pubblicato in Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Una Tic Tac contro un alito davvero letale!

Al limite tra il guerrilla e lo scherzo – non tanto leggero – è la nuova azione di ambient marketing di Tic Tac a Rouen, nel nord della Francia. Un prank ben organizzato che ha lasciato letteralmente di sasso i malcapitati protagonisti.

Continua a leggere

Pubblicato in Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Raccolta differenziata… per cani!

Ancora in Brasile per l’ennesima campagna ambient degna di nota. L’associazione verdeoro Cam sem Dono ha pensato di attirare l’attenzione sul problema dell’abbandono dei cani – nel Paese ne sono stati abbandonati 20 milioni – in una maniera tanto diretta quanto ingegnosa.

Continua a leggere

Pubblicato in Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

“Bruciamo i libri!” per salvare una biblioteca

Vi racconto una storia. C’era una volta, in una città di un Paese lontano, una piccola biblioteca di quartiere che si chiamava Troy, una di quelle a misura d’uomo, dove i libri raccontano anche le vite delle persone che hanno vissuto lì. Quella città si chiama Detroit, il Paese lontano è lo stato del Michigan, negli USA. Ed è la storia di un piccolo miracolo della comunicazione e dell’inventiva.

Continua a leggere

Pubblicato in Social Media & Web 2.0, Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il QR Code sul ghiaccio di WWF

Abbiamo visto Qr Code dappertutto oramai. Ma sul ghiaccio ancora non c’era capitato di vederne.
WWF ha pensato bene di colmare questa lacuna, con la sua ultima campagna ambient, svoltasi all’inizio del 2012.

Continua a leggere

Pubblicato in Unconventional Marketing | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento