I want to be a Mini: le automobili tristi

Ancora San Paolo in Brasile, stavolta siamo in una delle vie più trendy della città, dove molti top brand hanno aperto il loro flagship store. Un posto dove giornalmente passano migliaia di persone per lo shopping di classe, alla ricerca dell’acquisto di tendenza.

Il target ideale per un brand dal posizionamento medio-alto sul mercato automotive come Mini, composto di molti suoi potenziali clienti. Ma come fare per emergere in un luogo dove altri big brand regnano incontrastati e dove lo street advertising è severamente vietato?

La risposta è: con l’ingegno! Una Mini Countryman parcheggiata e le due auto vicine coperte da una scatola di cartone, con su disegnata una faccia triste.

Ecco come si sentirebbe un’auto vicino ad una Mini, secondo gli ideatori della campagna ambient: triste e invidiosa, perchè vorrebbe essere come lei. Per 3 giorni la messinscena è andata avanti, e molte persone si sono fermate incuriosite ad osservarla.
Chissà di queste quante hanno poi deciso di comprare una Mini, comunque l’idea va sicuramente premiata.

Questa voce è stata pubblicata in Unconventional Marketing e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...