Il film sbagliato

Dopo il fantastico guerrilla di The Walking Dead, ancora un bellissimo ambient al cinema, una delle location preferite dai creativi perchè raccoglie molte persone nello stesso luogo e si è sicuri che il messaggio raggiunga il target.

Stavolta siamo in Israele, sala cinematografica gremita. Comincia il film, ma basta un minuto alle persone presenti per capire che c’è qualcosa che non va: il film che stanno proiettando non è quello per cui hanno pagato il biglietto. Smarrimento e incredulità, queste sono le sensazioni che gli spettatori provano, e in molti cominciano a dubitare di loro stessi e pensano che l’errore non sia del proiezionista, bensì il loro.

E’ proprio ciò che volevano quelli di EMDA – Associazione israeliana per la lotta all’Alzheimer – e dell’agenzia creativa che ha curato la campagna ambient, la ACW Grey, per far sì che tutti provassero esattamente le sensazioni che prova quotidianamente un malato di Alzheimer.

Una volta svelato l’inganno, la proiezione è continuata con il film giusto, ma il messaggio – lanciato per promuovere la settimana della consapevolezza dell’Alzheimer – è rimasto impresso a fuoco nella mente di ognuno degli spettatori. Si sa, vivere una situazione in prima persona te la fa comprendere meglio di mille parole.

Fonte: Ads of the World

Questa voce è stata pubblicata in Unconventional Marketing e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...