Ford Evos Concept, il Cloud Computing al volante

Da un po’ di tempo non scrivevo di hi-tech, forse perchè nell’ultimo periodo sono state poche le cose che hanno attirato la mia attenzione. Per questo sono contento di tornare a scrivere di tecnologia, e lo faccio parlandovi di cloud computing applicato al settore automotive.

Il Salone dell’Auto di Francoforte 2011 è alle porte – si svolgerà dal 15 al 25 settembre – e, sebbene io non sia propriamente un appassionato di motori, quest’anno per il sottoscritto avrà un’attrattiva particolare. Infatti durante questo evento sarà presentato l’ultimo gioiello di casa Ford, ovvero la nuova Ford Evos Concept.

A parte il design veramente accattivante – basta dare un’occhiata alle foto – quello che davvero colpisce è la sua innovatività in fatto di features elettroniche, che sfruttano il cloud computing per collegare costantemente auto e guidatore al Web.
La Ford Evos si avvale di un sistema di alimentazione ibrido adattivo con connessione cloud, in grado di migliorare l’efficienza dell’auto in base alle informazioni registrate sulla “nuvola”. L’auto riconosce il guidatore e adatta automaticamente la dinamica di guida, la risposta dello sterzo e le regolazioni del motore, personalizzando al massimo l’esperienza di guida.
Questo grazie alla possibilità di creare un profilo personale con le proprie abitudini e lo stile di guida, tenere nota di consumi e spostamenti, impostare musica e film preferiti, pianificare percorsi in base a traffico e meteo live, comunicare con dispositivi automatici – cancello del garage, spegnimento luci, ecc. Inoltre il guidatore potrà continuare in auto tutte le attività digitali che stava svolgendo in casa o in ufficio: parlare coi propri amici sui social network, consultare la propria agenda, ascoltare la musica preferita, non appena si siede al volante. E tanto altro ancora.

La vera forza, dunque, sta nella combinazione tra le infinite potenzialità di Web e cloud computing e le tecnologie adattive che permettono alla Ford Evos di intervenire sulla dinamica di guida e ottimizzare le prestazioni sia in base alle caratteristiche del guidatore, sia in base alle strade che si percorreranno. Un concept che può aprire la strada – in tutti i sensi – ad un modo nuovo di intendere l’auto.

  

Fonte: Tom’s Hardware

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Hi-tech e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...