Il “Like” nella vita reale grazie alla tecnologia RFID

Ogni tanto mi capita di imbattermi in vecchi eventi (in certi ambiti una cosa di 3 mesi fa è già “vecchia”), che però sono così belli e innovativi che ve li propongo lo stesso, sicuro che voi li gradirete comunque. E’ il caso di quello che vi sto per mostrare, datato agosto 2010.

Ma prima una premessa doverosa. I concetti su cui si basa sono due: il “Like” – inteso alla Facebookiana maniera – e l’RFID. Sul primo credo non ci sia nulla da dire, dovreste sapere tutti cos’è. Anche se qui si parla della sua trasposizione nella vita reale. Il secondo invece sta per Radio Frequency IDentification. Come concetto non è nuovissimo – tra l’altro mi ci sono imbattuto anche quando ho scritto la mia tesi di specializzazione all’università, più di due anni orsono, riguardo la sua possibile applicazione nel Customer Relationship Management delle banche – ma va comunque spiegato. E’ una tecnologia che si basa su dei piccoli microchip contenenti alcuni dati che possono essere trasmessi semplicemente avvicinandoli ad un lettore adatto a tale funzione. Questi dati permettono il riconoscimento ed il tracciamento a distanza, wireless. Tale tecnologia è molto più comune di quanto si pensi: è presente nelle carte di credito, nei bancomat, in alcune tessere e documenti (tessere universitarie, abbonamenti ai mezzi pubblici, ecc.), nonchè su diversi prodotti che acquistiamo tutti i giorni al supermercato.
Ma cosa c’entra l’RFID con il Like di Facebook? C’entra, quando il Like abbandona la dimensione del Web per invadere – termine che non ho scelto a caso – la vita reale. Vediamo come, con un evento targato Coca Cola.

La location di questo co-marketing tra colossi è il Coca Cola Village in Israele. Grazie a degli speciali braccialetti dotati di RFID e precedentemente connessi con il proprio account Facebook, gli ospiti del villaggio potevano mettere il proprio “like” alle varie attrazioni e taggarsi nelle foto, semplicemente avvicinando la mano alle speciali Like Machine o alla macchina del fotografo.

 

E’ solo uno dei molti esempi di questo genere, anche in Italia, come Opel al Motorshow di Bologna o i “2night Awards 2011“. Dunque il Social sta prepotentemente avanzando nelle nostre vite, valicando il confine – oramai sottile – tra virtuale e reale, tra online e offline. Sarà giusto varcare tale confine?

Fonte: Big Think

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Hi-tech, Social Media & Web 2.0 e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il “Like” nella vita reale grazie alla tecnologia RFID

  1. Pingback: Facebook Like Stickers |

  2. Pingback: The Friendship Machine: l’amicizia secondo Coca Cola |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...