Quando l’auto diventa la tela di un quadro

Ecco a voi un bel viral ambient artistico, con la “Volvo Art Session”, conclusasi domenica 13 febbraio. Protagonista, come potete facilmente intuire, è la famosa casa automobilistica svedese Volvo, la quale ha organizzato un originale contest in occasione della presentazione del nuovo modello S60.

Per cinque giorni, dal 9 al 13 febbraio, dieci giovani artisti hanno avuto a disposizione mezza giornata ciascuno per realizzare la loro personalissima versione dell’automobile in questione. La location scelta per il contest è stata la Stazione Centrale di Zurigo, per l’occasione trasformata in una galleria d’arte all’aperto. Per tutta la durata del contest l’automobile e la parete retrostante sono diventati una unica tela su cui ciascun artista ha potuto dipingere i propri capolavori, proponendo svariate tecniche di pittura. L’ultimo dei 10 street artist ha avuto l’onore di conferire alla Volvo S60 il suo aspetto finale e di partecipare alla presentazione ufficiale il 21 febbraio scorso, al Salone dell’Automobile di Ginevra. Inoltre, per tutta la durata dell’evento, una fotocamera high end ha scattato ogni 10 secondi una foto dell’auto e dello sfondo. Sulla continua trasformazione artistica di questa «S60 su tela» tridimensionale è stato prodotto un documentario filmato, mentre il film sulla Volvo S60 Art Session è stato presentato anch’esso per la prima volta in occasione del Salone dell’Automobile di Ginevra (dal 3 al 13 marzo 2011).

Dunque non solo un modo creativo di personalizzare il nuovo modello Volvo, ma anche una fusione simbolica tra l’automobile e l’ambiente circostante – con il telo come continuazione della “tela-auto” – sempre molto presente nelle pubblicità emozionali del settore automotive. Il tutto, naturalmente, sotto lo sguardo attento, incuriosito e anche piacevolmente sorpreso, dei molti passanti.
La scelta della location è stata sicuramente azzeccata – la stazione richiama il concetto di viaggio e di mobilità – così come anche la natura della campagna marketing, che punta, più che sulle specifiche tecniche del prodotto, sulla fantasia, sulla creatività, sull’innovazione e sull’immaginario – fatto di emozioni, sensazioni, storie – che si crea intorno ad un brand, svelando una sfaccettatura inedita dell’automobile come oggetto d’arte. Quindi spostandosi decisamente dalla componente “hard” a quella “soft” del brand stesso, cosa piuttosto comune negli ultimi anni per la categoria, ma in un modo del tutto nuovo. E viral soprattutto.

Per info: www.volvoartsession.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Unconventional Marketing e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...