CeBIT 2011: arriva il Window-shopping, lo shopping del futuro

Una ragazza mentre dimostra l'utilizzo della "Interactive shop window"

Andare per vetrine senza smettere di comprare? E’ il sogno di molte donne ed ora è realizzabile. La nuova tecnologia, denominata “Interactive shop window”, è stata presentata per la prima volta nel giorno d’apertura dell’edizione 2011 del CeBIT (“Centrum für Büroautomation, Informationstechnologie und Telekommunikation”), la più importante fiera al mondo dedicata all’Information and Communication Technology, che si svolge ogni anno ad Hannover, in Germania.

Questa tecnologia permette di scegliere attraverso una vetrina gli oggetti e di acquistarli sfiorandoli semplicemente con la mano. Questo grazie all’utilizzo di una serie di telecamere a infrarossi che registrano i movimenti della mano dell’acquirente e immediatamente li trasmettono a un grande schermo posto nella vetrina. L’acquirente, rimanendo a circa un metro di distanza dal vetro, dovrà solo indicare con la mano il vestito, cappello, borsa o scarpe desiderati. Immediatamente un nuovo menu mostrerà l’oggetto in 3D, insieme alle informazioni importanti per la vendita, come le taglie disponibili, i colori e, naturalmente, il prezzo. Con un altro movimento circolare della mano, l’utente potrà ruotare l’oggetto in 3D, modificare il colore e scorrere prodotti simili. Se il cliente deciderà di fare l’acquisto, dovrà indicare l’icona “cassa” e potrà pagare mettendo uno smartphone contro il vetro.

E’ sicuro e facile” ha detto Paul Chojecki, Project Manager presso il Germany’s Fraunhofer Institute, colui il quale ha sviluppato la tecnologia. Uno dei principali vantaggi rispetto alla tecnologia touch screen è che l’utente non ha bisogno di immettere i propri dati personali, che potrebbero essere visibili ai passanti, e presto – sostiene Chojecki – l’utilizzo di questa tecnologia diventerà una prassi quotidiana. “E’ lo stesso che con gli schermi touch screen” – ha dichiarato – “All’inizio tutti pensavano che fosse strano, adesso lo fanno tutti“. Un altro vantaggio di questo sistema rispetto alla tecnologia touch screen è che è molto più igienico, in quanto non vi è alcun contatto con il vetro. Chojecki ha inoltre dichiarato che si potranno acquistare prodotti con le dita prima di quanto si possa pensare. “Direi che già fra due anni questa tecnologia sarà abbastanza diffusa. Alcuni grandi store hanno già manifestato il proprio interesse.” I primi prototipi verranno probabilmente utilizzati già quest’anno, magari in un negozio vicino a voi, ha aggiunto. “E’ davvero una rivoluzione per le vetrine dei negozi“.

Staremo a vedere.

Fonte: http://www.physorg.com/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Hi-tech, Home e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...